Cookie
Alpha
Alpha
Una misura della sovraperformance di un portafoglio, azione o titolo rispetto alla sua performance teorica. È una misura della capacità di un gestore di creare valore per i suoi clienti, essendo in grado di individuare i titoli o le azioni che stanno performando meglio di quanto dovrebbero dato il loro rischio e per un determinato periodo.
AMF
AMF (Autorité des marchés financiers)
L'AMF, o Autorité des Marchés Financiers, è responsabile della protezione degli investitori e del controllo delle informazioni diffuse. Nel settore dei fondi comuni, l'AMF è responsabile dell'approvazione della creazione di SICAV, FCP, FCPI e FIP prima della loro distribuzione al pubblico.
Approva le proposte di conversione, fusione e liquidazione di SICAV e FCP.
Garantisce il rispetto delle leggi e dei regolamenti applicabili, la qualità professionale delle società di gestione e la fornitura di un'informazione adeguata ai detentori di quote e agli azionisti, sia in termini di documentazione periodica che di metodi di marketing.
Attività economiche
Attività economiche
Il patrimonio economico dell'azienda è la somma delle sue immobilizzazioni e del suo fabbisogno di capitale circolante (operativo e non operativo), che è quello di cui ha bisogno per funzionare. È quindi uguale alla somma degli importi netti in sospeso impegnati dall'azienda nei cicli operativi e di investimento. Si parla anche di capitale investito o di fondi operativi impegnati. È finanziato dal capitale e dal debito netto.
Beta
Beta
Il beta di un titolo finanziario è una misura della volatilità o sensibilità del titolo che indica la relazione tra le fluttuazioni del valore del titolo e le fluttuazioni del mercato. Si ottiene regredendo la redditività di questo titolo sulla redditività dell'intero mercato. Calcolando il beta di un portafoglio, si misura la sua correlazione con il mercato (il benchmark utilizzato) e quindi la sua esposizione al rischio di mercato. Più basso è il valore assoluto del beta del portafoglio, meno esposizione ha alle fluttuazioni del mercato, e viceversa.
Bottom-up
Bottom-up
Il prezzo di esercizio dell'opzione call corrisponde al floor obbligazionario del convertibile ed è quindi variabile nel tempo e tende al prezzo di rimborso del convertibile.
CAC40
CAC40
Questo è l'indice francese più conosciuto. Comprende 40 titoli scelti tra le prime 100 capitalizzazioni di mercato della SRD. Si tratta di un indicatore molto preciso, dato che viene aggiustato ogni volta che cambia il capitale di una delle società che compongono l'indice o il paniere di azioni su cui si basa. Inoltre, un consiglio scientifico rivede la sua composizione quattro volte all'anno.
CAGR
CAGR (Compound Annual Growth Rate)
Tasso di crescita annuale composto o tasso attuariale (o tasso di crescita annuale medio). Questo è il tasso di crescita composto: una somma che passa da 100 a 121 in due anni è cresciuta ad un tasso attuariale (CAGR) del 10% all'anno.
Capitalizzazione di mercato
Capitalizzazione di mercato
La capitalizzazione di mercato è il valore, al prezzo di mercato, di tutti i titoli che rappresentano una società. È uguale al numero di azioni in circolazione moltiplicato per il prezzo delle azioni.
Carta commerciale
Carta commerciale
La carta commerciale è un titolo di credito negoziabile che stabilisce l'esistenza di un credito a beneficio del portatore e che sarà utilizzato per il suo pagamento. La carta commerciale è emessa dalle aziende per permettere loro di prendere in prestito a breve o medio termine da tutti i fornitori di capitale, senza passare per un prestito bancario tradizionale.
Cash flow
Cash flow
Il flusso di cassa rappresenta tutti i flussi di cassa generati dalle attività di un'azienda. Per gli analisti e i creditori, è un buon modo per valutare la solvibilità e la sostenibilità di un'azienda. È anche un indicatore della capacità di un'azienda di finanziare i suoi investimenti con le sue operazioni o la sua capacità di distribuire dividendi ai suoi azionisti.
CDP
CDP (Carbon Disclosure Project)
Il CDP è un'organizzazione senza scopo di lucro che mira a studiare l'impatto delle principali aziende mondiali quotate in borsa sul cambiamento climatico. Ogni anno, il CDP invia un questionario alle principali aziende del mondo su come stanno affrontando il cambiamento climatico (strategia, rischi e opportunità, ecc.) e sulle loro emissioni di gas serra (emissioni dirette, indirette e indotte, obiettivi e politiche di riduzione, ecc.)
CDS
CDS (Credit Default Swap)
Il credit default swap è la forma più classica di derivati di credito. Un CDS permette all'investitore di proteggersi dal rischio di insolvenza di un emittente di obbligazioni. L'investitore paga a una terza parte un flusso regolare di fondi e riceve un pagamento predefinito da questa terza parte in caso di temuto fallimento.
CFD
CFD (Contract For Differences - Contratto per differenza)
Un accordo nell’ambito di un contratto futures in base al quale la conciliazione delle differenze avviene con pagamenti in contanti, anziché tramite la consegna materiale di beni o titoli.
CICE
CICE (Credito d'imposta per la competitività e l'occupazione)
L'obiettivo del credito d'imposta per la competitività e l'occupazione è quello di dare alle imprese più spazio di manovra per investire, prospettare nuovi mercati, innovare, promuovere la ricerca e l'innovazione, assumere, ripristinare il loro capitale di lavoro o sostenere la transizione ecologica ed energetica riducendo il costo del lavoro.
Codice di trasparenza AFG/IRF
Codice di trasparenza AFG/IRF
Il codice di trasparenza è la versione francese, approvata dall'AFG e dal FIR, delle linee guida di trasparenza per i fondi al dettaglio elaborate da EuroSIF. Si basa sulla constatazione che è difficile dare una definizione unica di ISR, a parte il modo in cui viene applicata (presa in considerazione di criteri extra-finanziari nella costruzione di portafogli di titoli, dialogo con le imprese ed esercizio del diritto di voto nei vari settori della responsabilità sociale delle imprese, ecc. Lo scopo di questo codice è quindi quello di fornire informazioni più chiare sui fondi che dichiarano di essere ISR.
Correlazione
Correlazione
Si riferisce alla forza del legame tra due titoli o classi di attività. Due asset storicamente correlati tenderanno a muoversi sistematicamente nella stessa direzione l'uno dell'altro (nella stessa direzione o in direzioni opposte), mentre due asset non correlati si muoveranno indifferentemente l'uno dall'altro.
Coupon
Coupon
La cedola è l'ammontare della remunerazione (interesse) pagata a intervalli regolari agli obbligazionisti. Il pagamento delle cedole può essere più o meno distanziato nel tempo e gli interessi sono talvolta pagati solo quando il prestito viene rimborsato dopo essere stato capitalizzato (prestiti zero-coupon).
Diritti di custodia
Diritti di custodia
Le commissioni di deposito sono le commissioni applicate dagli intermediari finanziari per la gestione del conto titoli.
Dividend yield
Dividend yield
Dividendi annui per azione/Prezzo per azione.
DPS
DPS (Dynamic Portfolio Swap - Swap a portafoglio dinamico)
Un derivato di credito di portafoglio, in particolare il portfolio default swap che consente all’acquirente della protezione di modificare la composizione effettiva del portafoglio per la durata del contratto, sulla base dei criteri generali di selezione degli attivi o delle obbligazioni che formano il portafoglio.
EBIT
EBIT (Utili al lordo di interessi e imposte)
L’EBIT ricomprende tutti gli utili maturati al lordo del pagamento di interessi e imposte sui redditi. Un contributo importante alla diffusione dell’EBIT deriva dalla sua capacità di annullare l’impatto delle diverse strutture patrimoniali e delle diverse aliquote fiscali utilizzate dalle società. Escludendo sia le imposte che le spese per interessi, il dato definisce la capacità della società di realizzare utili e semplifica quindi i raffronti tra aziende diverse.
EBITDA
EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation, and Amortization - Utili al lordo di interessi e imposte)
L’EBIT ricomprende tutti gli utili maturati al lordo del pagamento di interessi e imposte sui redditi. Un contributo importante alla diffusione dell’EBIT deriva dalla sua capacità di annullare l’impatto delle diverse strutture patrimoniali e delle diverse aliquote fiscali utilizzate dalle società. Escludendo sia le imposte che le spese per interessi, il dato definisce la capacità della società di realizzare utili e semplifica quindi i raffronti tra aziende diverse.
EPS
EPS (Earnings Per Share - Utili per azione)
La parte degli utili di una società assegnati a ciascuna azione ordinaria in circolazione. Gli utili per azione fungono da parametro della redditività di un’azienda.
EV
EV (Enterprise Value - Valoredell’impresa)
Valore di mercato delle azioni ordinarie + valore di mercato delle azioni privilegiate + valore di mercato delle obbligazioni + partecipazioni di minoranza - liquidità e investimenti.
FCF
FCF (Free Cash Flow - Flussi di cassa liberi)
Un parametro di performance finanziaria calcolato in termini di flusso di cassa operativo meno le spese in conto capitale. Il FCF si calcola come: EBIT (1 - aliquota fiscale) + deprezzamento e ammortamento - variazione del capitale circolante netto - spesa in conto capitale.
FCP
FCP (Fonds Commun de Placement)
Un fondo comune è un OICVM. Si tratta di un investimento collettivo creato da una società di gestione. Un FCP è una comproprietà di titoli, di cui i detentori detengono quote.
Margine operativo
Margine operativo
Stima la quota delle entrate aziendali che resta dopo aver pagato i costi variabili di produzione quali salari, materie prime ecc. La società ha bisogno di un solido margine operativo per poter pagare i suoi costi fissi, quali gli interessi sul debito.
Obbligazione convertibile
Obbligazione convertibile
Un'obbligazione che può essere convertita in un numero predeterminato di azioni della società in determinati momenti della sua vita, di solito a discrezione dell'obbligazionista convertibile.
Obbligo
Obbligo
Quando un'azienda, un'istituzione pubblica o lo Stato prende in prestito da privati, emette titoli di debito chiamati "obbligazioni". Alla fine di ogni periodo, viene pagata una cedola corrispondente all'interesse sul titolo. Le obbligazioni sono quotate come percentuale del loro valore nominale.
Ci sono due tipi di obbligazioni:
Titoli del Tesoro: i titoli di Stato possono assumere la forma di OAT di cui vengono emesse diverse tranche in successione, l'ultima delle quali viene assimilata alle precedenti.
Obbligazioni convertibili in azioni: possono essere convertite, in qualsiasi momento durante un determinato periodo ad un prezzo definito al momento dell'emissione, in azioni della società emittente. Possono essere assimilati a un'obbligazione tradizionale con un'opzione call su nuove azioni dell'emittente.
Pavimento di legame
Pavimento di legame
Il prezzo di esercizio dell'opzione call corrisponde al floor dell'obbligazione convertibile, quindi è variabile nel tempo e tende al prezzo di rimborso dell'obbligazione convertibile.
P/CF
P/CF (Share price/Cash Flow per Share - Prezzo dell’azione/flusso di cassa per azione)
Il rapporto tra prezzo e flusso di cassa è un indice del valore di un titolo.
PER
PER (Price Earnings Ratio - Rapporto prezzo/utili)
Un coefficiente che raffronta il valore corrente dell’azione di una società con i suoi utili per azione.
Premio di conversione
Premio di conversione
Il premio di conversione rappresenta il costo aggiuntivo di un'azione ottenuto acquistando un'obbligazione convertibile che viene immediatamente convertita in un'azione.
Quota ciclica
Quota ciclica
Un'azione ciclica è una società quotata in borsa il cui prezzo ha una propensione a seguire l'evoluzione dei cicli economici. Un'azione ciclica varia normalmente secondo i fattori macroeconomici e il suo prezzo seguirà i diversi cicli. Un'azione ciclica si muoverà quindi anche in linea con i cicli del mercato azionario.
Rischio azionario
Rischio azionario
In caso di ribasso dei mercati azionari, il valore patrimoniale netto del fondo potrebbe diminuire.
Rischio di cambio
Rischio di cambio
Il rischio di cambio è legato all'esposizione a una valuta diversa da quella di valorizzazione del fondo.
Rischio di controparte
Rischio di controparte
Il rischio di controparte è legato a qualsiasi operazione over the counter (contratti finanziari, acquisizioni e cessioni temporanee di titoli e garanzie finanziarie) concluse con la stessa controparte. Il fallimento della controparte o la riduzione della sua qualità di credito possono provocare una diminuzione del valore patrimoniale netto.
Rischio di credito
Rischio di credito
Il rischio di credito corrisponde al rischio che un emittente non riesca a far fronte ai suoi impegni.
Rischio di liquidità
Rischio di liquidità
Le distorsioni dei mercati possono avere un impatto sulle condizioni di prezzo alle quali il fondo potrebbe dover liquidare, avviare o modificare alcune posizioni.
Rischio di tasso
Rischio di tasso
Il rischio di tasso si traduce con un ribasso del valore patrimoniale netto in caso di variazione dei tassi di interesse.
Rischio legato alla detenzione di obbligazioni convertibili, scambiabili o rimborsabili
Rischio legato alla detenzione di obbligazioni convertibili, scambiabili o rimborsabili
Il valore delle obbligazioni convertibili dipende da diversi fattori: livello dei tassi di interesse, andamento del prezzo delle azioni sottostanti, andamento del prezzo del derivato integrato nell'obbligazione convertibile. Tali elementi possono comportare una diminuzione del valore patrimoniale netto del fondo.
Rischio legato alla gestione discrezionale
Rischio legato alla gestione discrezionale
Sussiste il rischio che il fondo non investa sempre nei titoli o negli OIC con le performance migliori. La performance del fondo potrebbe pertanto essere inferiore all'obiettivo di gestione.
Rischio legato all'investimento in azioni di società a piccola capitalizzazione
Rischio legato all'investimento in azioni di società a piccola capitalizzazione
Poiché il volume dei titoli quotati in borsa è ridotto, i movimenti al ribasso del mercato risultano più marcati e più rapidi rispetto alle società ad elevata capitalizzazione. Il valore patrimoniale netto del fondo potrà dunque subire ribassi più velocemente.
Rischio legato all'investimento in prodotti derivati
Rischio legato all'investimento in prodotti derivati
Il ricorso a prodotti derivati può comportare, su brevi periodi, variazioni al ribasso del valore patrimoniale netto del fondo in caso di esposizione contraria all'andamento dei mercati.
Rischio legato all'investimento in titoli speculativi
Rischio legato all'investimento in titoli speculativi
I titoli valutati come 'speculativi' secondo l'analisi della società di gestione o delle agenzie di rating presentano un rischio maggiore di default e possono subire variazioni della valorizzazione più importanti e/o frequenti che possono provocare una diminuzione del valore patrimoniale netto.
Rischi relativi agli investimenti dei paesi emergenti
Rischi relativi agli investimenti dei paesi emergenti
Le condizioni di funzionamento e di vigilanza dei mercati non possono essere controllate dallo Stato o non essere indipendenti dagli emittenti.
ROE
ROE (Return On Equity - Rendimento del patrimonio netto)
La quota del reddito netto restituita come percentuale del patrimonio netto. Il rendimento del patrimonio netto misura la redditività di un’azienda indicando gli utili percentuali che la società genera con i capitali investiti dagli azionisti.
TLTRO
TLTRO (Targeted Longer-Term Refinancing Operations - Operazioni mirate di rifinanziamento a lungo termine)
Sostegno alle attività bancarie di finanziamento rivolte al settore privato non finanziario dell’eurozona, ad esclusione dei prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni.
Valuta
Valuta
Una valuta è un'unità monetaria che il più delle volte è emessa da una banca centrale (euro, dollaro, sterlina). Nel linguaggio quotidiano, il termine moneta è comunemente usato per indicare una valuta straniera diversa da quella del proprio paese. Un codice di tre lettere è usato per identificare ogni valuta (USD, EUR, ecc.). Una valuta è quotata sul mercato dei cambi (forex) o talvolta dalla banca centrale del paese. Può essere convertibile e quindi liberamente scambiato contro altre valute o non convertibile.
YTM
YTM (Yield to Maturity)
Il tasso di rendimento previsto su un'obbligazione che verrebbe tenuta fino alla scadenza. Il rendimento alla scadenza è considerato un rendimento obbligazionario a lungo termine espresso come un tasso annuale. Il calcolo del rendimento alla scadenza prende in considerazione il prezzo di mercato dell'obbligazione al momento del calcolo, il suo valore nominale, il tasso di interesse della cedola e la scadenza rimanente. Si presume che le cedole pagate siano reinvestite allo stesso tasso del rendimento delle azioni al momento del reinvestimento. Il rendimento alla scadenza è un calcolo complesso ma accurato del rendimento di un'obbligazione che permette agli investitori di confrontare obbligazioni con diverse scadenze e cedole.