20 Aprile 2018

Una rondine non fa primavera ma…

Commento di gestione

Una rondine non fa primavera ma il ritorno di questo piccolo volatile migratore dal suo svernamento in Africa ha deliziato gli investitori in questo inizio di mese di aprile. Gli indici di borsa sono risaliti offrendo ormai un’immagine più conforme alla buona tendenza macroeconomica. Dopo essersi preoccupati molto per un potenziale rallentamento della crescita macroeconomica mondiale, gli investitori adesso si rituffano nella microeconomia.

Le prime pubblicazioni mostrano già che le pressioni deflazioniste sono sempre in atto nell’universo del largo consumo soprattutto presso Unilever e Procter & Gamble. La delusione per i risultati di TSMC ha spinto al ribasso alcuni titoli tecnologici americani (Apple, Nvidia, Micron) e alcune aree della costa asiatica. Quanto alla Cina, resta sempre un importante contributore della crescita organica dei fatturati dei grandi gruppi mondiali come Pernod e Schneider. Essa sta anche cambiando poco alla volta atteggiamento verso l’apertura del suo mercato interno. In effetti, ha annunciato un allentamento delle condizioni di detenzione di capitale per i costruttori automobilistici non cinesi, causando di fatto un panico in borsa sui titoli automobilistici locali. Questa è una prima vittoria per Donald Trump la cui tecnica di negoziazione deve davvero apparire sconcertante nell’impero Confuciano-comunista.

In questo fine settimana, abbiamo anche notato una risalita dei tassi a lungo termine favorevole ai titoli bancari e value. In un’annata complicata e meno leggibile del 2017, sarà necessario adesso auspicarsi che gli investitori abbiano la stessa resistenza delle rondini che, al momento della migrazione, possono percorrere 10 000 km con soltanto qualche grammo di grasso come carburante.

Testo redatto il 20 aprile 2018 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione. 

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

Una rondine non fa primavera ma il ritorno di questo piccolo volatile migratore dal suo svernamento in Africa ha deliziato gli investitori in questo inizio di mese di aprile. Gli indici di borsa sono risaliti offrendo ormai un’immagine più conforme alla buona tendenza macroeconomica. Dopo essersi preoccupati molto per un potenziale rallentamento...
2018-04-20