12 Gennaio 2018

La BCE fa aumentare i tassi e l’Euro.

Commento di gestione

Questa settimana vede il Global Warming sulla crescita economica trasformarsi in Global Warning sui tassi di interesse. In due occasioni questa settimana, le banche centrali hanno dichiarato attraverso i loro discorsi e i loro annunci la fine delle politiche monetarie accomodanti.

Per iniziare è stata la banca centrale del Giappone a dichiarare di voler fermare gli acquisti sulla parte lunga della curva dei tassi. Questo ha innescato l’apprezzamento dello yen e forse decretato allo stesso modo la fine del periodo di glaciazione obbligazionaria nei paesi del Sol Levante. A seguire è stata la volta della BCE che ha mandato un messaggio circa l’evoluzione dell’indirizzamento dei tassi di interesse a causa dell’innegabile miglioramento economico. Anche in questa occasione l’Euro ha reagito apprezzandosi contro il dollaro. Il livello dei tassi di interesse, da troppo tempo disconnesso dalla realtà economica, deve ormai correggersi. Negli Stati Uniti, i tassi a due anni sono ormai prossimi al rendimento netto delle azioni incluse nello S&P500 mentre in Europa il rendimento netto dell’indice DJ Stoxx 600 è pari al 3,4% contro un rendimento negativo del Bund a 2 anni.

La debolezza dei rendimenti obbligazionari spinge gli emittenti a trarre profitto da questa anomalia. E così, due grandi imprese del settore energetico hanno emesso delle obbligazioni a tassi da record. Engie ha stabilito il record mondiale per un’emissione ibrida perpetua con un rendimento dell’1,5%. Subito dopo la società energetica italiana Enel ha emesso un green bond con cedola 1,23% di durata 8 anni. Questi livelli di remunerazione sono ancor più incredibili poiché le due azioni versano in media un rendimento netto prossimo al 5% sul proprio dividendo. La cornice del 2018 va dunque delineandosi. Se ci fosse maggiore crescita (e più inflazione), servirebbe che ci sia anche un maggior rendimento obbligazionario.

Testo redatto il 12 gennaio 2018 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione.

 

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

Questa settimana vede il Global Warming sulla crescita economica trasformarsi in Global Warning sui tassi di interesse. In due occasioni questa settimana, le banche centrali hanno dichiarato attraverso i loro discorsi e i loro annunci la fine delle politiche monetarie accomodanti. Per iniziare è stata la banca centrale del Giappone a dichiarare...
2018-01-12