01 Settembre 2017

Il punto settimanale sui mercati di Igor de Maack

Commento di gestione

Il lancio dei missili Nord Coreani sopra al Giappone ha rianimato la crisi diplomatica tra gli Stati Uniti e questo Stato ribelle. Gli americani devono anche affrontare la tempesta Harvey che sta devastando il Texas e accentua questo clima ansiogeno. Ci vorrà tempo prima che le infrastrutture ripartano in questo Stato petrolifero. Bisognerà anche valutare l’impatto reale sull’economia americana che continua a progredire malgrado l’assenza di decisioni sulle riforme fiscali per il momento.

Mentre in Europa e nell’Eurozona i flussi andavano a senso unico da aprile, la settimana scorsa è uscito il flusso europeo più importante da ventisei settimane (1,4 md$). Le riunioni delle due banche centrali (Fed e BCE) creano attendismo anche se per ora, dal 2011, hanno saputo pilotare bene la comunicazione ai mercati finanziari e proteggere i risparmiatori.

La stagione dei risultati si conclude in Europa e ci sono buone (Vivendi) e cattive (Carrefour) sorprese. Gli avvertimenti riguardo il risultato di Prosieben e di WPP avevano raffreddato i mercati riguardo la capacità di accordo a rivedere al rialzo le previsioni degl’utili. Il secondo trimestre sarà marcato dal forte rialzo dell’euro contro il dollaro (un elemento negativo per gli esportatori europei) e da eventuali decisioni monetarie. Non bisogna pertanto trascurare il raffermarsi dell’attività nella zona € che potrebbe avvicinarsi al ritmo annuale del 2%. Questa crescita economica è il migliore degli alleati dei risultati delle aziende e degli investitori, poiché la ripresa europea è prima endogena, e il fatto del consumatore europeo stesso.

La volatilità potrebbe tornare nei prossimi mesi e si apriranno dei punti d’ingresso in certi settori, le aziende si apriranno. Finché il mercato azionario europeo verserà un rendimento netto superiore al 3% e senza modifiche maggiori del contesto macroeconomico, è difficile prevedere una correzione massiccia dei mercati.

Testo redatto il 1 settembre 2017 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione.

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

Il lancio dei missili Nord Coreani sopra al Giappone ha rianimato la crisi diplomatica tra gli Stati Uniti e questo Stato ribelle. Gli americani devono anche affrontare la tempesta Harvey che sta devastando il Texas e accentua questo clima ansiogeno. Ci vorrà tempo prima che le infrastrutture ripartano in questo Stato petrolifero. Bisognerà...
2017-09-01