28 Luglio 2017

America is back (great?) again.

Commento di gestione

America is back (great?) again. La prima potenza economica mondiale ha sfruttato ogni risorsa: record dell’indice S&P 500, eccellenti risultati di aziende emblematiche come Caterpillar e Mac Donald’s, proposte di nuove sanzioni contro la Russia, dignitari venezuelani, e entità cinesi che operano in Corea del Nord, e spari su una barca iraniana nel Golfo Persico. A differenza del programma elettorale di Trump la democrazia americana, con la forza dei suoi contro poteri, non s’incammina verso l’isolazionismo e continua ad imporsi economicamente e politicamente. Solo il dollaro è interessato da una vera fase di debolezza contro l’euro raggiungendo il livello 1.17 (ma ciò rappresenta un punto di forza per le società esportatrici americane).

Quelli che avevano scommesso sulla parità con l’euro sono stati colti di sorpresa. In Europa, cinque anni dopo il famoso discorso di Mario Draghi (“whatever it takes”) per salvare l’euro, la Grecia è tornata con successo sul mercato obbligazionario con un’operazione di scambio tra una tranche 2019 e una nuova 2022. La crescita economica e la stabilità politica sono tornate in zona euro, ma la stagione delle pubblicazioni non è buona come ci si attendeva. I mercati continuano il plebiscito ma questo contesto, accompagnato da tassi sempre abbastanza bassi, provoca dei livelli di volatilità storicamente bassi.

Se le pubblicazioni continuano ad essere moderate, con un Euro che si rafforza e tassi in rialzo, da qui alla fine dell’anno i mercati potranno magari vivere degli episodi di correzione. Anche la Cina può servire da detonatore/pretesto poiché il governo comincia a controllare da vicino il livello del debito e la politica di acquisizione all’estero dei grandi gruppi come HNA, Wanda, Anbang e Fosun. Bisognerà quindi prima o poi preparare i portafogli ad una rinascita momentanea della volatilità.

Testo redatto il 28 luglio 2017 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione. 

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

America is back (great?) again. La prima potenza economica mondiale ha sfruttato ogni risorsa: record dell’indice S&P 500, eccellenti risultati di aziende emblematiche come Caterpillar e Mac Donald’s, proposte di nuove sanzioni contro la Russia, dignitari venezuelani, e entità cinesi che operano in Corea del Nord, e spari su una barca...
2017-07-28