22 Dicembre 2016

Il punto settimanale sui mercati di Igor de Maack

Commento di gestione

I volumi delle operazioni sui mercati borsistici iniziano a diminuire ovunque, a livello mondiale. Gli investitori si divertono a ipotizzare ciò che li aspetterà sotto l’albero di Natale, dopo queste settimane di rimbalzo dei mercati azionari. Purtroppo le continue notizie di attentati in Europa e in altri paesi rammentano a ciascuno di noi la fragilità e la ricchezza delle nostre democrazie. Il 2016 è stato l’anno delle grandi minacce e delle grandi conquiste. Molti episodi di attacchi di panico sui mercati azionari hanno contrassegnato l’intero anno, senza tuttavia penalizzare l’andamento dell’economia mondiale. Manca ancora una settimana prima di trarre conclusioni definitive e formulare pronostici per il 2017. Per il momento, il posizionamento settoriale continua a privilegiare quei titoli che erano stati abbandonati dagli investitori dall’inizio della crisi finanziaria nel 2008.

Pertanto negli Stati Uniti, il "bank trade" prevale sul "Fang trade", dove FANG è l’acronimo dei titoli tecnologici growth più famosi (Facebook, Apple, Netflix, Google). In quest’ultimo mese, anche in Europa i titoli bancari hanno sovraperformato quelli tecnologici. BANK contro FANG, ecco la sfida che bisognava cogliere alla fine di quest’anno per preservare l’equilibrio nell’asset allocation del portafoglio, sempre con la speranza che tutto ciò non sia destinato a trasformarsi in un enorme BIG BANG, qualora la ricapitalizzazione del settore bancario italiano dovesse alla fine volgere al peggio.

Nel frattempo, gli investitori potranno ringraziare il fantastico Donald, ormai eletto dai grandi elettori, che si è dimostrato decisamente più generoso di Zio Paperone, contribuendo a innescare un forte rally (value) di fine anno dei titoli azionari europei, e facendo raggiungere record storici al mercato azionario statunitense. Ci vorrà molto altro, affinché l’anno prossimo i mercati azionari possano raggiungere livelli ancora più elevati, ma concediamoci ora una breve pausa in questi momenti di festività natalizie per riflettere solo sulle cose positive, necessariamente effimere, dimenticando parzialmente le nostre ansie sempre presenti.

Testo redatto il 22 dicembre 2016 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione. 

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

I volumi delle operazioni sui mercati borsistici iniziano a diminuire ovunque, a livello mondiale. Gli investitori si divertono a ipotizzare ciò che li aspetterà sotto l’albero di Natale, dopo queste settimane di rimbalzo dei mercati azionari. Purtroppo le continue notizie di attentati in Europa e in altri paesi rammentano a...
2016-12-22