23 Settembre 2016

Il punto settimanale sui mercati di Igor de Maack

Commento di gestione

"Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi". Questa celebre frase pronunciata da Tancredi, nipote del principe Salina, nel libro "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, potrebbe adattarsi alle banche centrali e ai loro sostenitori. In effetti, esse fingono di voler cambiare la loro politica monetaria senza poi realmente normalizzarla.

La BoJ e la Fed, nelle loro ultime riunioni, hanno deciso di temporeggiare e questo ha provocato un rimbalzo tecnico dei mercati azionari europei. Dobbiamo quindi esultare per lo scenario attuale caratterizzato da tassi bassi ancora per parecchio tempo e una crescita globale più debole rispetto a quella dei cicli precedenti? La risposta ovviamente è no.

Le politiche monetarie sono giunte al culmine della loro utilità, dal momento che sembrano servire soprattutto a rassicurare gli investitori che continuano ad acquistare sempre più obbligazioni per gestire il loro timore di uno scenario economico catastrofico.

Tuttavia, i tassi a breve termine rischiano di salire negli Stati Uniti (a dicembre di quest'anno, come peraltro nel 2015), ma non è scontato che la curva dei tassi di interesse subisca conseguentemente un irripidimento.

Le azioni europee subiscono ancora deflussi da parte degli investitori anche se la scorsa settimana i flussi in uscita dall’Europa sono stati pari a solo 1,8 mld $, contro i 2,5 mld $ della settimana precedente. Gli ostacoli politici sono ancora numerosi e le incertezze non riescono ancora ad essere dissolte dai discorsi logorroici dei leader politici.

Le scadenze elettorali potrebbero ancora una volta essere interessanti punti di ingresso dato che, come abbiamo visto a febbraio o a giugno con la Brexit, i picchi di tensione e di volatilità sui mercati possono essere delle buone opportunità per riacquistare azioni europee a buon prezzo.

Testo redatto il 23 settembre 2016 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione. 

Il presente commento della gestione  è uno strumento promozionale di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti. Il presente non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

"Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi". Questa celebre frase pronunciata da Tancredi, nipote del principe Salina, nel libro "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, potrebbe adattarsi alle banche centrali e ai loro sostenitori. In effetti, esse fingono di voler cambiare la loro...
2016-09-23