May 06, 2016

Ritrovate il punto settimanale sui mercati di Igor de Maack

Management comment

Le trimestrali continuano a sorprendere positivamente gli investitori e in particolare sono state di buona qualità quelle di due grandi banche francesi (BNP Paribas e Société Générale). Le banche europee costituiscono il settore value per eccellenza (insieme alle società petrolifere), ma bisogna tuttavia fare delle scelte nei veicoli d’investimento. Così, il fallimento della quotazione in Borsa della banca regionale italiana Banca Popolare di Vicenza, che in questa occasione doveva riscuotere 1,5 miliardi di euro, ha gettato il settore bancario e l'indice azionario italiano in una spirale negativa.

Se in Germania il settore è intaccato dalle difficoltà delle Sparkassen e destabilizzato dalle ristrutturazioni di Deutsche Bank e Commerzbank, in Francia, invece, beneficia del rimbalzo degli investimenti industriali, della distribuzione del credito e della buona dinamica del risparmio. Vero è che il livello dei tassi non li favorisce e il primo trimestre non è stato roseo per le attività delle banche d’investimento (CIB), ma il punto di minimo in termini di P/E è stato sicuramente toccato già da qualche mese. Il regolatore sarà anche meno esigente se il ciclo economico aiuterà i bilanci bancari. I mercati azionari, probabilmente, si posizioneranno in modalità “pausa” fino alla scadenza della Brexit e delle elezioni spagnole.

Sulla questione britannica, gli ultimi sondaggi indicavano un leggero vantaggio "Bremain". La pressione va dunque ad accentuarsi sugli elettori britannici nelle prossime settimane e in particolare su quelli ‘indecisi’. Il tema dell’uscita dall’Unione Europea non è facile da contestualizzare nello scenario attuale. Se il Regno Unito dovesse uscire dall'Unione Europea, dovrebbe innanzitutto negoziare il suo  ‘divorzio’  e subito dopo dovrebbe rinegoziare i nuovi legami commerciali con l'UE, con probabilmente un cambio di governo tra le due negoziazioni.

In Spagna, queste seconde elezioni non dovrebbero dare un risultato molto diverso dalle posizioni attuali. Tuttavia, questa seconda volta, gli elettori desiderano che le formazioni politiche siano in grado di governare, una sfida per i partiti oppositori come Podemos che, fino ad ora, non ha dimostrato la capacità di transigere, come a suo tempo fece l’omologo italiano Cinque Stelle di Beppe Grillo.

Testo redatto il 29 aprile 2016 da Igor de Maack, Gestore e portavoce della Gestione 

Il presente commenti di gestione promozionale è uno strumento di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti.
Il presente commenti di gestione non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

 

Le trimestrali continuano a sorprendere positivamente gli investitori e in particolare sono state di buona qualità quelle di due grandi banche francesi (BNP Paribas e Société Générale). Le banche europee costituiscono il settore value per eccellenza (insieme alle società petrolifere), ma bisogna tuttavia...
2016-05-06