April 29, 2016

Management comment

Battendo ogni previsione, l'economia europea si è finalmente risvegliata. Le pubblicazioni trimestrali lo confermano giorno dopo giorno, in diversi settori (alberghiero, consumo, costruzione, industria, servizi informatici). Anche il tasso di disoccupazione in Francia è sceso nel mese di marzo, senza tuttavia che si possa ancora qualificare questo ribasso come un’inversione di tendenza. Tuttavia, le stime degli utili non sono ancora riviste al rialzo o in altri termini i tagli al ribasso degli utili si stanno stabilizzando. Di conseguenza, il recente rialzo dei mercati azionari ha portato le valutazioni a livelli leggermente meno attraenti (P/E 2016 DJ Stoxx 600 Index a 16x, P/E  2016 S&P 500 Index 17,6x). Sarà importante quindi vedere una crescita degli utili nel corso del 2016-2017, in modo che il mercato possa registrare una performance positiva, compresi i dividendi. La situazione negli Stati Uniti è molto più articolata da analizzare. Non sono in recessione ma è pur vero che diverse società americane, per contrastare il declino della loro profittabilità, stanno impiegando la liquidità disponibile per finanziare la distribuzione di dividendi, riacquisti di azioni e operazioni di M&A. Secondo Standard & Poor’s  hanno speso quasi 376mld $ in acquisizioni ovvero un importo superiore del 40% rispetto a quello del 2007. Ciò che accade nelle società americane non è sempre di facile lettura ed è pienamente comprensibile l’atteggiamento della Fed decisamente cautelativo nel procedere a una restrizione delle condizioni monetarie troppo velocemente. Tuttavia, nessun sistema economico può sopravvivere a lungo con un debito che aumenta progressivamente, mentre la capacità di rimborso degli operatori indebitati si sgretola. Nelle ultime settimane, gli scenari più pessimisti si sono dissolti. Tuttavia, bisogna monitorare alcuni temi delicati (es. indebitamento delle società americane, rischio politico in Europa, rallentamento della crescita cinese), perché potrebbero far aumentare la volatilità sui mercati azionari europei, i quali stanno beneficiando di un momentum economico migliore delle attese.

In sintesi, è sempre difficile fare previsioni sui mercati. Con umorismo, l'economista americano John Kenneth Galbraith ha notato che "l'unica funzione delle previsioni economiche è quella di rendere l'astrologia un po’ più rispettabile", una visione che il grande mago Nostradamus avrebbe sicuramente apprezzato.

Il presente commenti di gestione promozionale è uno strumento di presentazione semplificato e non costituisce né un'offerta di sottoscrizione né una consulenza in materia di investimenti.
Il presente commenti di gestione non può essere riprodotto, divulgato, comunicato, in tutto o in parte, senza la precedente autorizzazione della società di gestione.

DNCA Investments è un marchio commerciale di DNCA Finance.

Battendo ogni previsione, l'economia europea si è finalmente risvegliata. Le pubblicazioni trimestrali lo confermano giorno dopo giorno, in diversi settori (alberghiero, consumo, costruzione, industria, servizi informatici). Anche il tasso di disoccupazione in Francia è sceso nel mese di marzo, senza tuttavia che si possa...
2016-04-29